Favorire l’occupabilità e l’incontro tra domanda e offerta di lavoro sono gli obiettivi che ENGIM cerca di concretizzare a conclusione di ogni singolo processo formativo. ENGIM si pone il medesimo obiettivo anche per coloro che, in cerca di occupazione, si rivolgono per la prima volta all'Ente.

Con il Servizio di Orientamento, ENGIM attiva tutte quelle azioni di aiuto tese a costruire e potenziare la competenza orientativa del singolo: la capacità di orientarsi verso il mondo del lavoro deriva dallo sviluppo nell'individio della competenza di autodeterminazione (competenza auto-orientativa), governando con successo le proprie esperienze formative/lavorative, affrontando cambiamenti ed incertezze. L'orientamento è quindi il processo che consente alle persone di qualsiasi età e in qualsiasi momento della loro vita di conoscere sè stessi e di gestire futuri percorsi di sviluppo nella formazione, nell’istruzione, nel lavoro e in tutti i campi nei quali potersi esprimere e valorizzare le proprie competenze.

Con i Servizi al Lavoro presenti in ogni regione, l’Ente accoglie gli utenti in cerca di occupazione o di riqualificazione e li accompagna lungo un percorso che passa dall’informazione all’orientamento finalizzato a migliorare la consapevolezza delle proprie competenze e della loro “spendibilità” nel mondo del lavoro. Il processo si conclude con il matching tra domanda e offerta e il successivo inserimento anche attraverso stage, tirocini, apprendistato.

Attraverso gli sportelli informativi presenti sul territorio, o su appuntamento, vengono accolte le persone per definire o ridefinire i progetti di vita a partire dalle scelte scolastiche, formative e/o lavorative, al fine di prevenire o intervenire su situazioni di dispersione scolastica, abbandono, inattività. Si organizzano percorsi finalizzati alla crescita personale e allo sviluppo di competenze orientative per affrontare con consapevolezza e responsabilità i momenti di scelta e di cambiamento.