GIOVANI TESTIMONI DI MEMORIA. IMPARARE A NARRARE LA STORIA

Paese: 

  • Italia

Budget: 

0€

Stato attuale: 

Da realizzare

Ruolo: 

Partecipanti con la classe 2E

Partner locale: 

ISREC-Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea

Ente finanziatore: 

Promosso dalla Provincia di Bergamo e dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo

Contributo concesso: 

0€

Periodo attività: 

da 2015 a 2016

Durata: 

ottobre 2015 - marzo 2016

Descrizione: 

Il progetto si articola in moduli diversi, combinabili secondo le esigenze e gli indirizzi propri delle scuole e degli enti accreditati di formazione partecipanti. Il primo modulo, che si svolge a scuola oppure a scelta presso la sede Isrec (via Tasso 4, Bergamo), è composto da una lezione introduttiva (un’ora circa) sul contesto storico accompagnata da supporti multimediali e dalla presentazione (un’ora circa) di alcuni dossier sulle figure resistenziali oggetto delle attività previste nei cinque laboratori (Guido Galimberti, Velia Sacchi, Mario Zeduri, Ferruccio Dell’Orto, Anna Papis, Pasqualino Carrara, Natale Betelli, Guglielmo Macario, Eugenio Bruni, Aldo Battaggion, Giuseppe Marcarini, Dante Paci, Carolina Pesenti, Paolo Poduje, Bruno e Mimma Quarti, Ernesto Frigerio). Il secondo modulo si articola in cinque laboratori (uno a scelta per classe) sui dossier prescelti. Laboratorio 1 “Diario di famiglia” - Percorso e prodotto di narrazione scritta. Laboratorio 2 “Un manifesto per non dimenticare” - Percorso e prodotto iconico-grafico. Laboratorio 3 “Testimone del testimone” - Percorso e prodotto di narrazione teatrale. Laboratorio 4 “Una canzone in memoria” – Percorso e prodotto musicale. Laboratorio 5 “Guardali negli occhi” – Percorso e prodotto multimediale con realizzazione di un video. Ogni laboratorio si svolge a scuola ed ha una durata variabile prevedendo attività autonome della classe e attività guidate con la presenza di uno storico e, dove necessario, di un esperto. Gli incontri sono concordati con i docenti e possono svolgersi in orario scolastico. Viene garantita la consulenza a distanza (on line) durante le fasi gestite autonomamente dalla classe. La fase conclusiva del progetto prevede la presentazione delle narrazioni prodotte dalle classi partecipanti (diario, manifesto, sceneggiatura teatrale, canzone, video). A tal fine i promotori del progetto potranno realizzare un evento pubblico dedicato intorno al 25 aprile 2016.